Per contattarci CLICCA qui

lunedì, agosto 01, 2022

La mia prima volta con una camgirl


 

Sono andato per la prima volta con una camgirl l'altro ieri, dopo aver bazzicato un famoso sito del settore per qualche tempo, e dopo aver chiacchierato un po' con quelle donne e ragazze. Certo non è stato facile scegliere, e mi sentivo un po' a disagio nell'idea di fare una cosa del genere a distanza: ma tra il fatto che non ho frequentazioni interessanti al momento, e considerando che era da un po' che non mi capitavano esperienze sessuali, ho deciso di provare anche questa.

Si chiama Giulia, non mi ha detto la sua età nè da quale città scrivesse: ovviamente un nickname per preservarne l'identità, e ci ho parlato un po' rendendomi conto di come mi rispondesse alle richieste. In alcuni casi, infatti, avevo avuto a che fare con donne un po' troppo fredde o cafone, che non mi hanno messo a mio agio. Con lei è stato diverso, perchè ho potuto fare la mia richiesta, molto semplice in realtà, senza che lei mettesse paletti: ho chiesto semplicemente di fare una cam2cam, un modo gergale per dire di tenere accesa la cam entrambi, e di masturbarci assieme mentre parlavamo in chat. Non potevo parlare, in quel momento, perchè non ero solo in casa: lei ha accettato. Ho pagato mediante il sito in bitcoin, e ho fatto attenzione a non inquadrare il mio viso: lei aveva una maschera che le copriva integralmente il viso, un po' tipo cappuccio o passamontagna, dettaglio che ho trovato subito molto eccitante.

Aprendo la cam scopro questa ragazza vestita molto bene, vestitino nero e gonna tipo abito da sera, con gusto, con calze e tacchi a spillo, che inquadrava diciamo dal seno in giu. Ci salutiamo, qualche convenevole, poi mi dice che non riescea  vedermi benissimo: così accendo la luce nella stanza e pulisco velocemente la webcam (era un po' appannata). Mi chiede cosa facessi, e le rispondo che stavo leggendo fino a poco prima. Ero sdraiato sul letto della mia camera, porta chiusa, ancora vestito, mentre lei era seduta con le gambe accavallate. Lei mi ha scritto che stava guardando una serie TV su Netflix, che io conoscevo pure: questo ha aiuto a costruire un po' di familiarità con questa ragazza per me sconosciuta. 

Mi viene spontaneo di spogliarmi anche perchè l'avevo avvisata che l'avrei fatto, lei resta vestita e per nulla sorpresa, ovviamente, si compiace di quello che stava vedendo. Avevo già il cazzo bello duro, stava drittissimo ed era eccitante farsi vedere in anonimato, alla fine. Lei apre le gambe, così mi chiede se voglia che lei togliesse gli slip: erano bianchi, mi piaceva guardarli, trovavo eccitante spiarla in upskirt a gambe belle spalancate e le chiedo di restare così e farsi vedere per un po'. Lei accetta, io inizio ad andare su e giù con la mano appoggiata sul membro. Godo, e mi piace farmi vedere mentre lo faccio. 

Le chiedo di spingere oltre la cosa: restando così com'è, gambe aperte e slip addosso, le chiedo di passare lentamente il dito sullo slip, stimolando così il clitoride e facendo una cosa che facevo sempre, su richiesta, alla mia ex. Eravamo al punto che a volte lei tornava a casa, stava ancora in gonna, apriva le gambe e si metteva lì, pronta a farsi masturbare, cosa che io facevo sempre volentieri. a volte manco ci salutavamo prima che facessi questo rito masturbatorio, che spesso culminava con orgasmi molto forti di lei, che urlava di piacere e poi doveva fare una lavatrice perchè allagava sempre tutto, oltre lo slip. Io poi la facevo stare a gambe aperte mi masturbavo ferocemente davanti a lei, sborrando ovunque e urlandole in faccia che mi piaceva guardarle la fica. Più forte, non ti fermare, sto per sborrare. Vengo anche io.

Giulia nel frattempo - ha lo stesso nome di un'amica a cui ogni tanto dedico qualche sega, tra l'altro - portava su e giu il dito, e l'effetto era devastante: stava godendo davvero, perchè io le dicevo di premere molto forte, di passare molto piano il dito. Lei gode, dice "aaaahh", poi alza la testa. Poi dito che attraversa la fica, e ancora, lei gode, dice "aaaahh", e mi chiede se può andare piu veloce. Mi eccito nel vietarle di farlo, e ancora: Lei gode, dice "aaaahh", poi alza la testa. Nel frattempo la mia pugnetta sta per finire e inondo tutto di sborra, non prima di averle chiesto di farmi vedere la fica: lei sposta a destra lo slip, e continua. Dopo che ho sborrato, lei si prende circa un minuto per venire anche lei, cosa che io aspetto volentieri: viene e orgasma fortissimo.

Mi ringrazia, io ringrazio e ci diamo la buonanotte. È andata così bene con lei che non penso tornerò, per non rovinare la possibilità di guastare il rapporto e rimanere per sempre con un bel ricordo in mente. Grazie Giulia, è stato un piacere vero. Non me l'aspettavo!

Photo by charlesdeluvio on Unsplash

Leggi anche