Camgirl connesse ORA

domenica 26 luglio 2020

Uomo maturo


By anonimo


Non voglio abbandonarmi alla fantasia, ma raccontare delle sensazioni vere. Ho superato i 20. Per il mio aspetto attiro l'attenzione dei più. Alta, corpo sinuoso, seno rotondo e sodo che anima un pò troppe fantasie. A primo acchito dò l'impressione di una che sa il fatto suo, una che gli uomini se li mangia.. una dal "curriculum sessuale e sentientale" più lungo di una coniglietta di playboy: non è così!! Se anche lo dico nessuno mi crede, ma io SONO VERGINE. SI.. In realtà di pudico in me c'è ben poco.. ma davvero molto poco. Sapeste i pensieri che la mia "pudica" testolina fa.

Potrei stare qui a raccontare mille fantasie, ma mi soffermerò sulla più recente e ricorrenti. Per ora sono incasinata in una stoeia non storia con un uomo un pò più grande che definire un adone è ben poca cosa. Lui fa avance più che esplicite, diciamo che non usa mezzi termini, e a me attrae anche tanto.. ma forse a frenarmi è l'idea di non fare guidare la mia "prima volta" dal solo sesso. Perchè prima volta tra virgolette? Perchè per me la verginità è un fatto mentale, non fisico.. e io vergine non lo sono più da anni.
Quante volte mi sono concessa a me stessa. E quanto ho goduto cari amici. Cmq, recentemente non faccio che fare due sogni ricorrenti a sfondo erotico. Uno con il mio coetaneo, l'altro con l'uomo in questione.. ed è quest'ultimo a lasciarmi senza fiato ogni volta. Sogno di uscire per un aperitivo con lui, quando di colpo ci ritroviamo in casa sua. Lui disteso a dorso nudo sul suo letto, mentre io, in un intimo molto sexy, sono in piedi davanti a lui. Mi distendo sensualmente sul suo corpo muscoloso baciandolo appassionatamente mentre comincio a passare la mia mano destra sul suo pene. Ormai ho la lingua infuocata quando comincio a baciare i suoi capezzoli e a leccare il suo dorso fino all'ombelico. Comincio a sentire il suo pene che si fa sempre più duro, quindi gli slaccio i pantaloni e glieli abbasso. Lo lascio in boxer per prolungare l'eccitamento e intanto metto le sue grandi mani sui miei seni. Tolgo il reggiseno quando lui comincia a leccarmi e intanto io lavoro di mano inarcando indietro la schiena. A questo punto, quando sento il piacere crescere dentro di me, mi desto dal suo corpo.. mi sfilo sensualmente gli slip e apro le gambe davanti a lui, invitandolo senza giri di parole, a leccare la mia vagina. Lui non si fa pregare e affonda con avidità la sua lingua dentro.. Entra ed esce, entra ed esce.. eentra ed esce.. Oddio, quanto godo. Urlo di piacere. "Aaaah..siiiiiii". Più urlo, più lui affonda la sua lingua dentro la mia vagina e comincia a succhiare il mio clitoride. Lo fa talmente forte e con talmente tanta avidità che il mio corpo ha quasi uno spasmo che mi porta a sollevarmi ed è a quel punto che vedo il suo pene in perfetta erezione. Stava su che era una meraviglia. Comincio ad essere quasi gelosa: lui era li.. che succhiava il mio clitoride e io non potevo godermi quel ben di dio. Eh no!! Non potevo permettere quello spreco. Gli dico di fermarsi. Lui lo fa e mi guarda stupito. Lo faccio girare con violenza sulla schiena e a quel punto mi giro dandogli la mia vagina in faccia e prendo in bocca tutti i suoi 20 cm. E vado su e giù su e giù.. su e giù e ancora su.. Mentre andava avanti questo 69 da urlo sento aprire la porta della stanza. Io mi desto e del tutto imbarazzata faccio per coprirmi quando vedo una ragazza davanti alla porta. Lui mi guarda e mi dice che si tratta della vicina. Ha le chiavi di casa dice, per qualsiasi evenienza.. "Non si sa mai", ribadisce. Io allora sempre più imbarazzata la guardo e le chiedi perchè fosse li. "Ti è finito il burro? Non sono ancora chiusi i negozi". Ero molto indispettita. Al mio sarcasmo lei risponde con una risata e dice: "Veramente ero di la a masturbarmi come una matta.. cazzo, i tuoi gemiti sono più eccitanti di un intero porno". A quel punto ho capito.. "per qualsiasi evenienza, non si sa mai", dice lui. Il mio imbarazzo era svanito di colpo e prima ancora di poter dire qualcosa lei era già nuda sopra quello che fino a due minuti prima era la mia fonte di piacere. Lui era già al limite.. per cui sono bastati due giochetti con la vicina a farlo venire.. Li io stavo quasi per esplodere.. non ero riuscita a venire.. la vicina mi aveva rubato le ultime due gocce di piacere. Quando sentiamo suonare il campanello. Una voce maschile chiedeva se ci fosse nessuno. La vicina tutta preoccupata si rivolge al mio amante dicendo che si trattava del suo lui. Ah.. la più bella notizia della giornata. Mentre lei si destreggiava a destra e a manca per capire che fare, io mi sono avviata alla porta: completamente nuda. Apro.. lo invito ad entrare.. lui a dir poco imbarazzato dice che preferisce restare li dov'era e mi chiede se in casa ci fossero altri. Alludeva al mio amante ovviamente. Io insisto. Entra.. Lo cingo con il mio corpo.. Lui cerca di resistermi. Io con foga gli metto le mani sotto la maglia. Ha un bel corpo lui.. Scoprirò dopo essere un giocatore di pallanuoto.. Mmm.. la mia voglia cresce assieme al mio senso del tatto. Lui cerca ancora di resistermi quando gli cingo il collo portando il suo viso tra i miei seni. Lui annusa il mio odore.. lecca i miei capezzoli.. A questo punto mi gira con forza si slaccia i pantaloni.. Il suo pene era li, in perfetta erezione e me lo ficca dietro con violenza.

"AAAAAAAAAAH". Il primo è stato un grido di dolore.. Mi ha preso con violenza.. il suo pene era davvero enorme.. Ma poi i miei gemiti erano diventati di piacere e godimento allo stato pure.. Ad ogni entrata ed uscita un'estasi.. Appoggiata al mobiletto dell'ingresso venivo presa con forza mentre mi spremeva i seni, giocando con i miei capezzoli che intanto erano diventati turgidi come mai prima. A quel punto la vicina uscì fuori dalla stanza e vedere il fidanzato che mi prendeva con tanta forza la eccitò al punto tale che si presentò davanti a me e cominciò ad infilare le sue dita, fresche di manicure, dentro la mia vagina. Santo cielo che godimento.. Se ancora penso a quella nottata.. Al mio amante intanto venne di nuovo su.. e come poteva essere altrimenti davanti a quella scena.. Certo il ragazzo ha anche lavorato di mano. La vicina a vedere quel pene che cominciava ad ergersi venne l'acquolina in bocca. Lui lo capì e le si avvicinò ficcandoglielo in bocca. Era talmente avida la porca che subito mi lasciò per poterlo prendere meglio.. mentre io urlavo ancora di piacere.. Capìì che il mio stallone dietro stava per venire e allora mi staccai..mi distesi a terra e gli chiesi di prenderlo tra i seni.. Lui non mi fece nemmeno finire che subito lo mise tra le mie due ragazze..Lo mandò qualche minuto su e giù continuando a spremere i miei due gioielli. fino a quando non venne. Ah.. ragazzi quanto è bello l'odore del sesso che ti resta addosso.. Intanto il mio amante e la vicina erano in preda ad un delirio d'estasi. La porca si fece sborrare in bocca e subito dopo cominciò a leccare lo sperma che il suo ragazzo aveva "Versato" sui miei seni. E con quanta maestria l'ha fatto.
Lasciatemelo dire.. è stata una notte incredibile.. In preda al delirio estremo.. Ho urlato di piacere almeno tre volte. Sperò solo questa lettura vi faccia godere almeno la metà di quanto il sogno ha fatto godere me.